Uddyana Bandha

In aula a respirare per non respirare.

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on skype

Sabato 18 e Domenica 19 Marzo siamo tornati nuovamente in aula a seguire il modulo di tecniche di respirazione per l’aggiornamento richiesto dalla nuova didattica Apnea Academy entrata in vigore da quest’anno.

Direttrice del corso una fantastica e insuperabile Anna Seddone, istruttrice AA e massima esperta delle tecniche di respirazione che Apnea Academy include nei tre livelli dei corsi di Apnea: Open, Advanced e Deep.

Tecniche di respirazione derivate dal Pranayama, branchia dello yoga dedicato al respiro e declinate alle esigenze di noi apneisti che ci permettono di scoprire e acquisire maggiore consapevolezza dei vari distretti coinvolti durante il respiro, un atto naturale ed essenziale per la nostra stessa vita. Respirare non vuol dire solo portare meccanicamente aria nei nostri polmoni ma è qualcosa di più profondo e strettamente collegato con le nostre emozioni e stati d’animo.

Vi siete mai accorti di come respirate quando siete stressati, calmi o emozionati? O addirittura avete notato come cambia la vostra mente semplicemente cambiando il vostro respiro?

Respirare e trattenere il fiato, due azioni tra loro opposte ma strettamente legate tra loro. Solo attraverso una migliore respirazione saremo in grado di trattenere maggiormente il fiato e goderci di più le nostre apnee. Ovviamente non basta solo questo, ci sono altri aspetti tra cui l’allenamento, ma sicuramente saper fare una buona respirazione è la chiave di tutto.

Che tipo di respirazione fate, addominale, toracica e clavicolare? 

Come ve la cavate con il diaframma?

Nei nostri corsi di apnea vi accompagneremo in questo spettacolare nuovo mondo, essenziale per l’apnea ma che vi tornerà utile anche per la vita quotidiana al di fuori della piscina o dal mare.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *